È una terapia sicura e priva di tossicità, non provoca embolia anche in quantità elevate, e consiste nella somministrazione sottocutanea di anidride carbonica (CO2) medicale, tramite microiniezioni localizzate con aghi piccolissimi. L’anidride carbonica viene controllata dal un’apparecchiatura medica per Carbossiterapia approvata dal Ministero della Salute e certificata nella Comunità Europea.

Indicazioni terapeutiche

Medicina estetica (cellulite, lassità cutanea, adiposità localizzate e body-contouring, anti-aging del viso, collo, décolleté, braccia e mani, smagliature, cicatrici, doppio mento);
Dermatologia (psoriasi);
Chirurgia plastica (pre/post liposuzione);
Flebologia (insufficienze venose e linfatiche);
Angiologia (arteriopatie periferiche e micro-angiopatie, sindrome Raynaud, acrocianosi);
Andrologia (disfunzioni erettili di etimologie microangiopatica)

Carbossiterapia viso

Cellulite e body-countouring

Nella cosiddetta cellulite, le alterazioni del micro-circolo, del metabolismo tessutale e del sistema linfatico, provocano una serie di inestetismi (pelle a buccia d’arancia e a materasso, etc.). Subito dopo la carbossiterapia, si ottiene una riapertura dei capillari chiusi, un aumento locale dell’ossigeno, la riattivazione del metabolismo e del drenaggio linfatico e venoso. Dopo un ciclo terapeutico, i risultati estetici sono apprezzabili.

carbossiterapia_glutei

Lassità cutanea

I primi risultati sono già visibili dopo poche sedute – migliora la qualità ed il colore della pelle, aumenta l’elasticità della cute che risulta più tonica e rivitalizzata. Anche a livello circolatorio, si ottengono risultati sia funzionali (gambe più leggere già dalla prima seduta terapeutica), che estetici.